Parte prima: il contesto

La prima serie di post riguarda l’analisi del contesto socio-culturale, necessaria per comprendere il ritardo del paese sui temi della mobilità individuale e collettiva, della vivibilità delle aree urbane e della sicurezza stradale. Moli dei luoghi comuni della narrazione corrente vengono rimessi in discussione e confutati. Il percorso storico dal boom economico ai giorni nostri viene presentato come una progressiva occupazione ed espropriazione degli spazi collettivi da parte delle automobili, cosa che ha gonfiato i bilanci dei fabbricanti e dei petrolieri a spese della sanità pubblica e della vivibilità degli spazi urbani. Vengono analizzati il ruolo della politica e dell’economia nel processo di ‘motorizzazione di massa’ che in Italia più che in altri paesi ha prodotto congestione dei centri urbani, inquinamento ed elevata incidentalità, oltre a tutta una serie di ricadute negative sul piano sanitario che vanno dalle sindromi respiratorie, all’incidenza dei tumori, alle malattie legate alla sedentarietà ed all’obesità infantile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...